L’altra Romagna: tre giorni nella provincia di Rimini

L’altra Romagna: tre giorni nella provincia di Rimini

Se pensate alla Romagna vengono subito in mente il mare, la costa adriatica con le lunghe e bellissime spiagge e infine il divertimento estivo. In realtà la Romagna ha anche tantissimi borghi e paesaggi tra i più belli della Regione che meritano assolutamente di essere visitati. E’ per questo che ho deciso di chiamare questo articolo l’altra Romagna perché vi porterò con me alla scoperta del lato meno conosciuto di questa bellissima zona della Regione.
 
Il seguente itinerario è strutturato in tre giorni in modo tale da darvi libertà di movimento e farvi visitare il tutto senza correre e tralasciare niente. Il mio consiglio è quello di trovarsi un alloggio a Rimini e di muoversi con automobile.

Cosa vedere nella provincia di Rimini, itinerario completo

1° Giorno:

1)    Rimini

      2)   Santarcangelo di Romagna

2° Giorno:

1)   Verucchio

2)  San Leo

3° Giorno:

1)    Mondaino

      2)    Montegridolfo

      3)    Saludecio

1°GIORNO

Rimini

Le vostre tre giornate alla scoperta di un altra Romagna cominciano da Rimini. Tutti pensano che questo borgo abbia poco da visitare ma invece non è così! Rimini accontenta tutti i tipi di viaggiatori da quelli in cerca di arte, a quelli alla ricerca di testimonianze storiche antiche. Consiglio di partire da Corso d’Augusto per vedere tutte le sue meraviglie una per una tra i quali menziono l’Arco di Augusto, l’antico Foro romano e Piazza dei Tre Martiri.

Assolutamente da visitare sono: il Duomo (Tempio Malatestiano); la Domus del Chirurgo; il Museo della città di Rimini e il Cinema Fulgor. Immancabile poi la passeggiata nel borgo dei pescatori, il borgo di San Giuliano.

Santarcangelo di Romagna

Allontanatevi dalla costa e da Rimini per raggiungere Santarcangelo di Romagna. Il borgo sorge sul Colle Giove e si sviluppa attorno alla Rocca Malatestiana. Santarcangelo è sicuramente il borgo più bello della Romagna perché ha davvero tutto: vicoli che si perdono tra edifici storici e palazzi nobiliari, botteghe artistiche tipiche, scorci meravigliosi su tutta l’area circostante e numerose grotte visitabili. Vi consiglio appunto di visitarle perché sono meravigliose e soprattutto avvolte nel mistero perché tutt’ora non si conosce la loro origine.

Monumenti da visitare sono: la Rocca Malatestiana; Palazzo Cenci; la Chiesa Collegiata e la Pieve di S. Michele.

2°GIORNO

Verucchio

La vostra seconda giornata comincia con la visita di Verucchio. E’ un piccolo borgo medievale al confine con il Montefeltro e la Repubblica di San Marino. La visita sarà abbastanza veloce ma vi piacerà così tanto perché il paesaggio è davvero suggestivo (foto copertina). Verucchio è costituito da tante piccole viuzze con case in pietra ma l’attrazione principale è la sua Rocca. La visita la si può fare senza guida e soprattutto vi permetterà di conoscere la storia del borgo e della famiglia dei Malatesta. Molto suggestiva inoltre è la salita fino in cima alla torre.

San Leo

Il secondo borgo da visitare è San Leo. Se fino ad ora i paesaggi che avete ammirato vi sono piaciuti, quelli che vi offre San Leo vi lasceranno senza parole. La straordinaria struttura del borgo vi colpirà fin da subito: un imponente sperone di roccia con pareti a strapiombo nella valle circostante con un castello in cima che domina il tutto. Il forte di San Leo è davvero maestoso e lo si può raggiungere con una passeggiata di 30 minuti in salita oppure con una navetta che parte dalla piazza del borgo.

Nel centro storico sono anche da visitare la Cattedrale e la Pieve di Santa Maria Assunta. Immancabile infine un bell’aperitivo dal Belvedere.

3°GIORNO

Mondaino

La terza giornata del vostro tour alla scoperta di un altra Romagna si dedicherà ai borghi più distanti da Rimini e vicini al confine con le Marche. Il primo da visitare è Mondaino, un borgo completamente immerso nella natura di boschi e campagna. La struttura del borgo è molto particolare in quanto tutto è raccolto all’interno delle mura del castello con un’unica grande piazza circolare che apre a tante viuzze. Dalla Rocca Malatestiana si può avere un punto di vista meraviglioso sulla natura che avvolge questo bellissimo borgo.

Oltre a fare una piacevolissima passeggiata nel centro storico, a Mondaino potete visitare anche: il Museo Palentologico; il Museo delle Maioliche; la Torre Portaia e l’ex Convento di S. Francesco.

Montegridolfo

A cinque chilometri da Mondaino troverete Montegridolfo, un piccolo borgo medievale chiuso dentro alte mura difensive. All’interno di Montegridolfo ci si può letteralmente perdere tra vicoli pittoreschi adornati da fiori e illuminati dal sole. Se volete potete visitare il piccolo Museo della Linea dei Goti che raccoglie al suo interno una serie di reperti della Seconda Guerra Mondiale. Altrimenti se non vi va vi consiglio semplicemente di fare una piacevole camminata e godersi la magia di questo borgo.

Meritano di essere visitati anche la Chiesa di San Rocco e il Santuario della Beata Vergine delle Grazie (posto a Trebbio). In città dovete assolutamente fermarvi in una taverna e provare uno dei piatti tipici con l’olio di oliva di Montegridolfo!

Saludecio

Ultima meta delle tre giornate in Romagna è Saludecio, una bellissima località a 343 metri d’altezza nella valle del fiume Conca. Questo borgo si caratterizza per una peculiarità: numerose case all’interno del centro storico presentano muri e facciate decorati da murales coloratissimi. Queste opere raffigurano le varie invenzioni dell’Ottocento e sono correlati alla trafizionale manifestazione di Saludecio, il festival dell’Ottocento. La passeggiata in questo borgo vi affascinerà tantissimo e sicuramente amerete la vista che si può godere sulla costa romagnola da Largo de Compostela.

All’interno del borgo è possibile ammirare la bellissima Torre dell’orologio, Palazzo Albini, la Porta Montanara e la Porta Marina. Da visitare sono anche: la Chiesa San Biagio; la Chiesa dei Gerolomini e il Museo di Saludecio.

CONDIVIDI IL MIO ARTICOLO SU:

Condividi su facebook
Facebook
Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
2 Comments
  • Lety Goes on
    Posted at 09:56h, 04 Gennaio Rispondi

    Molto bello questo itinerario a pochi passib da casa mia. Ne prenderò certamente spunto per le prossime settimane! Grazie mille.

    • Gabriele Orbetti
      Posted at 13:55h, 30 Maggio Rispondi

      Sono estremamente contento che questo itinerario ti sia utile e soprattutto ti sia stato di spunto per le tue prossime visite! Grazie mille per il commento

Post A Comment