Una chiesa ignota a Firenze: la chiesa dei Sette Santi

Una chiesa ignota a Firenze: la chiesa dei Sette Santi

Molto spesso quando si visita una città ci scordiamo che anche nella periferia possono esserci gioielli unici. Esempio è appunto questa bellissima chiesa ignota a Firenze. Quindi, dopo averti mostrato il bellissimo Tabernacolo delle Fonticine, oggi ti porto sul viale dei Mille in piena periferia a Firenze per presentarti la Chiesa dei Sette Santi Fondatori. Devo dirti la verità, tante volte sono passato davanti a questa chiesa per lavoro o per dirigermi da amici e parenti. Mai però ho avuto modo di visitare l’interno. La sua posizione in mezzo ad un viale molto trafficato infatti non avvicina molto i turisti. Questo è un vero peccato perché quando sono entrato a visitarla sono rimasto davvero senza parole. La sua imponenza e bellezza visibile fin dalla facciata esterna la potrai incontrare anche all’interno della chiesa.

NON HAI LETTO ANCORA IL MIO ARTICOLO SUL TABERNACOLO DELLE FONTICINE A FIRENZE ??

La Chiesa dei Sette Santi Fondatori

La storia

Fra il 1895 e il 1896 i servi di Maria della Santissima Annunziata di Firenze erano alla ricerca di un nuovo convento. Per questo motivo chiesero all’architetto Luigi Caldini di progettarne uno nuovo dedicato ai Sette Santi Fondatori. Le costruzioni avviarono il 25 luglio del 1901 e la consacrazione avvenne a giugno del 1910. Nel corso delle due Guerre Mondiali la Chiesa dei Sette Santi Fondatori venne requisita dall’esercito italiano per farla diventare deposito di farina e di vettovaglie. Durante la Seconda Guerra Mondiale il complesso subì molti bombardamenti e quello del 1° maggio del 1944 fu fatale. Le bombe distrussero l’abside della chiesa e ruppe tutte le bellissime vetrate al suo interno. Per quanto riguarda le opere d’arte, fortunatamente nessuna si rovinò.

La struttura interna

La facciata della Chiesa dei Sette Santi Fondatori è suddivisa in tre parti, la cui parte centrale presenta alla sommità le statue dei sette santi. La pianta interna dell’edificio è un poligono riconducibile ad un ottagono su cui si aprono due cappelle per parte, una cappella centrale e un vestibolo. La parte centrale della chiesa è coperta da una volta a ombrello mentre le due cappelle e l’altar maggiore e il vestibolo sono sormontate da loggette. Tredici vetrate policrome sono dislocate in tutta la chiesa mentre ad ogni lato sono presenti opere d’arte del pittore Giuseppe Cassioli. Del campanile rimane solo la base di 12 metri perché il progetto non fu mai completato per mancanza di soldi.

In conclusione

In conclusione posso dire che la Chiesa dei Sette Santi Fondatori a Firenze è davvero una bellissima struttura che merita una visita. Soprattutto ci tengo anche a sottolineare che le cappelle con la luce che filtra e le bellissime opere d’arte fanno percepire tanta tanta sacralità. Insomma se siete a Firenze dovete proprio andarci, anche solo per allontanarvi un pò dal centro storico!

Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
No Comments

Post A Comment