Pienza, uno dei borghi più belli della Val d’Orcia

Una viuzza tipica di Pienza in Val d'orcia. La strada è scalinata ed è in salita e si possono notare i tanti fiori colorati e piante nei vasi che abbelliscono le case in mattoni ai lati.

Pienza, uno dei borghi più belli della Val d’Orcia

Pienza sicuramente è un piccol­­o borgo in Val d’Orcia (qui l’itinerario) che merita assolutamente di essere visitato. Quando sono andato Pienza, rimasi talmente meravigliato che sono voluto tornare una seconda volta. Ma questo perché? Beh ci sono tante motivazioni che mi hanno spinto a tornare di nuovo a Pienza. Ve ne parlo più avanti dopo essermi soffermato un attimo sulla storia del borgo.

NON HAI LETTO ANCORA L’ARTICOLO ITINERARIO SULLA VAL D’ORCIA ??

Il bellissimo palazzo comunale di pienza in val d'orcia che si fa spazio tra gli altri edifici con la sua alta torre con orologio. Antestante l'ingresso ci sono tre colonne arcate sormontate da bandiere.
Il palazzo comunale di Pienza. Si trova nella Piazza Pio II.

Un pò di storia su Pienza (Val d'Orcia)

Pienza si trova in Val d’Orcia e dal 1996 il suo centro storico è patrimonio dell’umanità. La città fino al 1492 era soltanto un piccolo borgo di contadini di nome Corsignano. L’evento che cambiò le sorti avvenne nel 1458 quando Enea Piccolomini divenne papa col nome Papa Pio II. Quest’ultimo dopo aver visto il degrado in cui si ritrovava la sua città di nascita, decise di trasformarla nella città ideale rinascimentale. Piccolomini, infatti, aveva le possibilità economiche e l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio natio, Corsignano, in quella che doveva essere la città simbolo e incarnante dei principi e della filosofia dell’età classica e del grande Rinascimento italiano. Il progetto di costruzione venne affidato all’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida di Leon Battista Alberti. In soli 3 anni il tutto fu completato e vennero costruiti splendidi edifici come la Cattedrale, il Palazzo Piccolomini, il Comune e la bellissima centrale, Piazza Pio II.

Le caratteristiche del centro storico di Pienza

Il centro storico di Pienza è bellissimo, non ci sono negozi o grandi catene come si possono trovare a Firenze o nelle grandi altre città. Ci sono solo tante piccole botteghe che vendono prodotti locali e soprattutto casette rimaste immutate fin dal Rinascimento.  Oltre alle piccole botteghe, la cosa caratteristica del centro di Pienza sono le molte viuzze con nomi particolari come “via dell’amore”, “via del bacio”, “via buia”. La cosa importante comunque non è il nome ma la loro bellezza e la sorpresa che ti lasciano quando le percorri. Alcune traverse sono molto strette ma piene ma piene di vegetazione e fiori; altre invece nascondono mini-terrazze con viste spettacolari su tutta la Val d’Orcia. Infine poi come non parlare del prodotto principale di Pienza. Il Pecorino lo potrai assaggiare in diversi negozi o localini sparsi per il borgo e se vuoi puoi anche comprare le forme intere! Prima di comprarlo ti consiglio di assaggiare ogni stagionatura.

Una viuzza tipica di Pienza in Val d'orcia. La strada è scalinata ed è in salita e si possono notare i tanti fiori colorati e piante nei vasi che abbelliscono le case in mattoni ai lati.
Una viuzza tipica di Pienza

CONDIVIDI IL MIO ARTICOLO SU:

Condividi su facebook
Facebook
Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
No Comments

Post A Comment