Cosa vedere a Siena in un giorno, itinerario a piedi

Cosa vedere a Siena in un giorno, itinerario a piedi

Siena è una delle principali e delle più visitate città della Toscana, conosciuta per il suo enorme patrimonio storico, artistico, paesaggistico e il famoso Palio. Quando cammini per la città ti accorgerai di come è rimasta intatta fin dal Medioevo per i suoi numerosi vicoli stretti e per il colore predominante su tutte le facciate e tetti dei palazzi, il rosso di Siena. Un giorno intero a Siena non è certo sufficiente per vivere la città in tutte le sue sfumature e per visitare e vedere tutto il patrimonio che offre. Tuttavia, seguendo il mio itinerario, riuscirai in una giornata a vedere le attrazioni principali e ad apprezzarne il fascino e l’atmosfera. Personalmente sono andato a Siena in auto, parcheggiando poco fuori dal centro città. In ogni caso potrai andarci con qualsiasi mezzo perché è facilmente raggiungibile. Unica pecca è che dalla stazione centrale dei treni al centro storico dovrai fare una ventina di minuti di camminata.

NB: a differenza di tutti gli altri itinerari che ho scritto, questo di Siena mi sento di proportelo partendo dal parcheggio che ho usato quando ho visitato la città. Se deciderai di visitare Siena arrivando in treno in ogni caso le tappe sono le stesse passo per passo. In ogni caso ti lascio in fondo all’articolo una serie di parcheggi validi dove lasciare l’auto se andrai con la tua macchina.

NON HAI ANCORA LETTO IL MIO ARTICOLO SUL COMPLESSO MUSEALE DI SANTA MARIA DELLA SCALA A SIENA ???

LE ATTRAZIONI DA VISITARE A SIENA, ELENCO COMPLETO

PIAZZA E PALAZZO SALIMBENI

Prima di andare direttamente a Piazza del Campo ti consiglio di ammirare le belle strade medievali di Siena. Nel mentre cammini soffermarti in Piazza Salimbeni dove troverai il Palazzo Salimbeni, sede della famosa banca Monte dei Paschi di Siena. Oltre al Palazzo Salimbeni ce ne sono altri due, ovvero Palazzo Tantucci e Palazzo Spannocchi. Al centro della piazza svetta la statua dell’economista, religioso e politico Sallustio Bandini.

PIAZZA DEL CAMPO

A questo punto da Piazza Salimbeni dirigiti verso la bellissima Piazza del Campo. Grazie alla particolare forma a conchiglia e al colore del mattone dato dal pavimento in cotto e dalla copertura degli edifici che si affacciano, posizionati al centro della piazza ci si sente quasi avvolti in un caldo abbraccio. Nella piazza si possono ammirare la Fonte Gaia, la più grande fontana della città, il Palazzo Comunale e la Torre dei Mangia. Sicuramente la trovo una delle piazze più belle della Toscana e d’Italia.

TORRE DEL MANGIA

Da Piazza del Campo raggiungete subito la Torre dei Mangia. E‘ sicuramente simbolo di potere e di eleganza e con la sua altezza di 88 metri è la quattordicesima torre più alta d’Italia. Il nome Mangia deriva dall’incarico che diede il Comune a Giovanni di Balduccio detto „il Mangia“ di battere le ore. Successivamente fu sostituito da un autonoma che oggi potrai vedere all’interno del cortile del Palazzo. Dalla cima della torre potrai godere di uno dei panorami più belli della città e che puoi vedere dalla foto copertina. Devo ammettere che è stato molto faticoso salire in cima alla torre perché i gradini sono molto ripidi e stretti ma credimi lo sforzo verrà altamente ricompensato.

Per salire sulla cima della Torre si deve pagare un biglietto all’ingresso del palazzo e costa 10.00€ a persona oppure 15.00€ se preferisci fare il biglietto cumulativo con il Museo civico di Siena. Gli orari di apertura si basano sul periodo in cui vorrai visitarla. Dal 16 ottobre al 28 febbraio è aperta dalle 10:00 alle 16:00, mentre dal 1 marzo al 15 ottobre potrai entrare dalle 10:00 alle 19:00.

PALAZZO E MUSEO CIVICO DI SIENA

Il Palazzo Civico di Siena è stato costruito tra la fine del XIII secolo e la prima metà del XIV per ospitare i nove signori che governavano la Repubblica di Siena. All’interno del Palazzo si trova il Museo Civico il cui biglietto potrai acquistarlo all’ingresso della Torre al costo di 15.00€ a persona. La visita al museo te la consiglio davvero tanto. E’ piccolo ma al suo interno sono conservate opere d’arte di inestimabile valore e soprattutto rimarrai meravigliato alla vista di tutte le sale affrescate. Le sale principali sono due: la Sala del Mappamondo e la Sala dei Nove, dove è conservato il dipinto “L’Allegoria del Buono e del Cattivo Governo”.

Il costo del bieglietto per visitare il Museo Civico è di 8.00€ (7.00€ ridotto) mentre come detto per la torre se fai il pacchetto unico entrambi costano 15.00€. Gli orari di apertura variano a seconda della stagione. Dal 1 novembre al 15 marzo potrai entrare dalle 10:00 alle 18:00, mentre dal 16 marzo al 31 ottobre dalle 10:00 alle 19:00.

LOGGIA DELLA MERCANZIA

Prima di allontanarti da Piazza del Campo ti consiglio di ammirare la bellissima Loggia della Mercanzia situata sul retro della piazza. Venne costruita come ampliamento del Palazzo della Mercanzia tra il 1417 e il 1428. E‘ composta da tre arcate su pilastri decorati con statue. Nelle volte interne si trovano stucchi e affreschi decorativi che sono stati rimaneggiati nell’Ottocento. Insomma una loggia da vedere con i propri occhi perché la descrizione non rende la bellezza.

DUOMO DI SIENA

La visita della città prosegue poi verso la preziosa Piazza del Duomo. Qui potrai ammirare altri tesori di Siena, che vale davvero la pena vedere: l’opera metropolitana di Siena. Il primo è la stupenda Cattedrale Metropolitana di Santa Maria Assunta. Già dall’esterno con la facciata in marmo bianco e le numerose decorazioni in stile gotico ti faranno esclamare „wow“. Entrando dentro il Duomo poi potrai continuare questa magnifica sensazione di meraviglia ammirando le opere di Donatello, Nicola Pisano, Michelangelo e Pinturicchio. All’interno inoltre potrai visitare le cripte e la bellissima Libreria Piccolomini, completamente affrescata e decorata in oro.

I prezzi e gli orari di ingresso variano a seconda del periodo che vuoi visitare il complesso. Ti lascio qui accanto il sito web con tutte le informazioni possibili: https://operaduomo.siena.it/it/luoghi/cattedrale/. Se vuoi partecipare ad una messa queste vengono celebrate dal lunedì al sabato alle 10:00 mentre la domenica alle 08:00, 11:00, 12:15, 18:00.

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI

All’esterno della Cattedrale si trova il Battistero. Il capolavoro più prezioso conservato è la splendida Fonte Battesimale in cui lavorarono alcuni dei maggiori scultori del Rinascimento: Jacopo della Quercia, Lorenzo Ghiberti e Donatello. L’interno comunque è completamente affrescato e costituisce uno degli esempi più rappresentativi della pittura senese del Quattrocento. Le scene rappresentate narrano gli „Articoli del credo“ e ognuna è accompagnata da un apostolo.

I prezzi e gli orari di ingresso del Battistero sono diversificati a seconda della stagione in cui andrete a visitare la struttura. Ti lascio qui accanto il link diretto con tutte le informazioni: https://operaduomo.siena.it/it/luoghi/battistero/.

COMPLESSO MUSEALE SANTA MARIA DELLA SCALA

La tua giornata a Siena prosegue con la visita al Complesso Museale di Santa Maria della Scala. È uno degli ospedali più antichi d’Europa, dove i pellegrini sono stati accolti e i bambini poveri e abbandonati venivano aiutati. Il complesso è sede di un vasto patrimonio artistico e soprattutto permette di vedere gli ambienti che anticamente erano usate come sale ospedaliere. Comunque per saperne di più ho scritto un articolo a parte e puoi leggerlo cliccando direttamente qui.

Per entrare il biglietto costa 9.00€ oppure 7.00€ ridotto. Gli orari variano a seconda della stagione. Dal 16 ottobre al 14 marzo il complesso è aperto dalle 10:00 alle 17:00 il lunedì, mercoledì e venerdì mentre il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00. Dal 15 marzo al 15 ottobre e dal 26 dicembre al 6 gennaio il complesso è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.

FONTEBRANDA

Prima di dirigerti verso l’ultima visita della giornata ti consiglio di fermarti ad ammirare la Fontebranda. E‘ la più antica, la più famosa ed imponente tra tutte le fonti d’acqua senesi. Non c’è data certa di costruzione anche se si crede che è stata costruita nel 1081. E‘ una costruzione bellissima con tre grandissimi archi al cui centro ci sono quattro statue leonine, stemma di Siena. Fontebranda riceve l’acqua da un acquedotto distante 25 chilometri da Siena e in origine era formato da tre vasche.

BASILICA DI SAN DOMENICO

Questa bellissima Basilica è visibile fin da lontano per la sua posizione rialzata ed è distante poco dalla Fontebranda. Fu costruita nel Duecento subito dopo l’arrivo dei domenicani a Siena ed è sicuramente simbolo dell’influenza che ebbero sulla città. La Basilica di San Domenico è inoltre legata alla storia di Santa Caterina da Siena perché all’interno della chiesa si racconta che ha compiuto alcuni dei suoi miracoli. In più a questo si aggiunge anche che nella Basilica è custodito l’unico affresco rappresentante la Santa ancora in vita, „Santa Caterina e una devota“ di Andrea Vanni. Oltre a ciò sono custoditi tantissimi dipinti di altissimo valore. Insomma questa Basilica oltre ad essere enorme è un vero scrigno del tesoro.

L’ingresso alla Basilica è ad offerta libera mentre per quanto riguarda gli orari dipende dal periodo che la visiterai. Da marzo a ottobre è aperta dalle 07:00 alle 18:30 mentre da novembre a febbraio dalle 08:30 alle 18:00. Se vuoi partecipare ad una santa messa queste vengono celebrate nella cripta dal lunedì al sabato alle 07:30 e alle 18:00 mentre la domenica ed i festivi alle 07:30, 09:00, 10:30, 12:00, 18:00.

FORTEZZA DI SANTA BARBARA

Prima di concludere la giornata, se rimane tempo, ti consiglio di fare una piccola visita alla Fortezza di Santa Barbara e ai suoi giardini. Non è grande come la fortezza medicea di Firenze, ma vale la pena andarci per scattare qualche foto dall’esterno e per ammirare il panorama della città e dei suoi colli. La fortezza di Santa Barbara è stata costruita nel 1560 per volere di Cosimo I de Medici per ostacolare la ripresa della città dai senesi. E‘ a forma quadrata ed è caratterizzata da profondi bastioni angolari. Oggi è sede di mostre temporanee e nei sotterranei è stata allestita l’Enoteca italiana permanente dove è possibile assaggiare i vini più prestigiosi d’Italia.

COME ARRIVARE E DOVE PARCHEGGIARE A SIENA

Come detto all’inizio, vista la sua posizione centrale è molto facile arrivare a Siena in auto. Per chi arriva dal Sud Italia consiglio di prendere l’A1 direzione Milano ed uscire a Valdichiana-Bettole per prendere il raccordo che porta a Siena. Chi arriva da Nord deve uscire a Firenze Certosa e prendere il Raccordo Firenze-Siena. Chi arriva dal Tirreno consiglio di prendere la SS223. Per quanto riguarda i parcheggi Siena è molto attrezzata e qui sotto ti metto alcuni molto validi.

1) Parcheggio Stadio Fortezza: aperto 24 ore su 24 eccetto i giorni in cui c’è la partita di calcio e il mercoledì per il mercato. Costa 2.00€ l’ora oppure il biglietto giornaliero viene 26.00€.
2) Parcheggio Santa Caterina: aperto 24 ore su 24 tutti i giorni. Costa 2.00€ l’ora oppure il biglietto giornaliero viene 35.00€.
3) Parcheggio Il Duomo: aperto 24 ore su 24 tutti i giorni. Costa 2.00€ l’ora oppure il biglietto giornaliero viene 35.00€.
4) Parcheggio Il Campo: aperto 24 ore su 24 tutti i giorni. Costa 2.00€ l’ora oppure il biglietto giornaliero viene 35.00€.
5) Parcheggio via Roma: parcheggio all’aperto con pagamento al parcometro. Costa 1.50€ l’ora dalle 08:00 alle 20:00.
6) Area di Sosta il Fagiolone: parcheggio esclusivo per camper con video sorveglianza dalle 08:00 alle 20:00. Il prezzo giornaliero è di 20.00€. E‘ possibile prendere il minibus davanti all’area per arrivare in centro.

CONDIVIDI IL MIO ARTICOLO SU:

Condividi su facebook
Facebook
Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
No Comments

Post A Comment