Cosa vedere a Milano in un giorno, itinerario a piedi

Cosa vedere a Milano in un giorno, itinerario a piedi

Tutti dicono che Milano è solo una città industriale e che non c’è niente di bello da visitare e da vedere. Credo che non sia stata fatta una dichiarazione più falsa di questa. Milano è la capitale economica dell’Italia ma offre molte cose da fare e da vedere. Si possono vedere i simboli della città come Piazza Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele II e il Castello Sforzesco. Si può ammirare il genio di Leonardo Da Vinci che come pittore dipinse il famoso affresco del “Cenacolo” nel refettorio di Santa Maria delle Grazie. Inoltre si può anche vedere e capire la storia di questa città tramite le antiche rovine del Palazzo Imperiale Romano di Massimiano. Se questo non basta si può anche vedere l’importanza economica di Milano tramite i grandi palazzi e la bellissima Piazza Affari, sede della borsa più prestigiosa e importante d’Italia. L’itinerario che ti propongo ti permetterà di vedere quasi tutte le bellezze della città della Madonnina in un giorno, spostandoti a piedi nel centro strorico.

NB: l’itinerario l’ho scritto appositamente per visitare Milano a piedi usando i mezzi locali per spostarsi e partendo dalla Stazione FS Milano Centrale. Nel caso in cui deciderai di visitare la città usando la tua auto o arrivando in camper, ti lascio in fondo all’articolo alcuni consigli.

NON HAI LETTO ANCORA L’ARTICOLO SUL MUSEO TEATRALE ALLA SCALA DI MILANO ??

LE ATTRAZIONI DA VISITARE A MILANO, ELENCO COMPLETO

DUOMO DI MILANO

Ovviamente la giornata a Milano non può che partire dalla piazza più importante e rappresentativa della città, Piazza del Duomo con la sua bellissima Cattedrale. Questa maestosa struttura è la testimonianza più significativa dell’architettura gotica: è l’unica in cui i caratteri nordici e gli elementi lombardi si fondono. L’interno ti farà letteralmente rimanere senza parole, non solo per l’ampiezza della struttura ma per le tante e bellissime vetrate che ci sono. In alcune di queste la singola finestra racconta una scena e tutte insieme una storia. Altre scene sono composte da sei o nove finestre dando un effetto imponente all’immagine. L’altare maggiore poi è qualcosa di unico, così grande e sfarzoso che potrebbe costituire una chiesa a sé. Bellissimi anche all’interno il Candelabro Trivulzio (o “Albero”) e la statua di San Bartolomeo.

L’ingresso al Duomo è a pagamento e i biglietti si possono acquistare alla biglietteria che si trova sul lato sinistro della Cattedrale. Il costo del biglietto è di 5€ interno e 2€ ridotto e la visita è possibile tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00. Se hai intenzione di partecipare ad una messa, le celebrazioni vengono fatte: dal lunedì al venerdì alle 07:00, 08:00, 11:00, 17:30; il sabato alle 09:30 ed alle 17:30; la domenica alle 07:00, 08:00, 09:30, 11:00, 12:30, 17:30.

TERRAZZE DEL DUOMO

Se visiti il Duomo è assolutamente obbligatorio visitare le sue terrazze, soprattutto se c’è una bella giornata di sole. Dalla cima puoi ammirare, oltre a tutto il panorama della città e delle Alpi, anche la famosa Madonnina e tutte le guglie che compongono il Duomo. E’ veramente un’esperienza magnifica e ti posso dire che mi è piaciuto tantissimo camminare sulle terrazze del Duomo accanto a tutte le bellissime guglie.

Come detto prima il biglietto per salire sulle terrazze è acquistabile direttamente alla biglietteria. Il prezzo varia a seconda del servizio che sceglierai: 23€ per la salita in ascensore con il salta fila (12€ ridotto), 14€ per la salita in ascensore senza il salta fila (7€ ridotto), 10€ per la salita a piedi (5€ ridotto). La visita potrà essere fatta tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00.

GALLERIA VITTORIO EMANUELE II

Accanto a Piazza del Duomo troverai e dovrai attraversare la famosa Galleria Vittorio Emanuele II. Fu costruita nella prima metà dell’Ottocento perché il re voleva creare un passaggio coperto che collegasse Piazza del Duomo e Piazza della Scala. Oggi qui, oltre ad ammirare la bellezza di questa struttura, è possibile prendere un caffè, mangiare o comprare qualcosa esposto nei vari negozi (ad un prezzo elevato). Bellissimo il mosaico al centro della Galleria che rappresenta il simbolo dei Savoia e il motto FERT.

MUSEO TEATRALE ALLA SCALA

Superata la Galleria Vittorio Emanuele II si arriverai davanti al famoso Teatro alla Scala. La visita al teatro non è possibile in quanto è aperto solo quando ci sono gli spettacoli, però ti consiglio di visitare il Museo Teatrale alla Scala. Al suo interno potrai vedere cimeli storici appartenuti alle grandi personalità che hanno lavorato e si sono esibite all’interno del prestigioso teatro. Inoltre avrai anche la possibilità di vedere l’interno della Scala dalla terrazza più alta! Comunque per saperne di più ho scritto un articolo a parte che puoi leggere cliccando qui.

La visita al museo è possibile dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 17:30 con ultimo ingresso alle 17:00. L’entrata chiaramente è a pagamento e costa 9.00€ interno e 6.00€ ridotto.

CASTELLO SFORZESCO

A questo punto dirigiti verso il Castello Sforzesco. Il Castello ha quasi sempre svolto il ruolo di cittadella militare ed è, ancora oggi, uno dei più grandi castelli d’Europa. Dal XX secolo ha cambiato volto ed ha assunto l’aspetto confortante di un luogo di cultura, utilizzato per tutelare le testimonianze dell’arte lombarda. Attualmente il Castello Sforzesco è ricco di musei, ma a mio avviso sarebbe meglio non visitarli perché perderesti tanto tempo da dedicare ad altre attrazioni. In ogni caso la scelta è tua! I musei sono divisi nei vari piani. Al piano terra della Corte Ducale si trova il Museo d’Arte Antica, al primo piano la collezione di mobili e la Pinacoteca. Al secondo piano della Rocchetta si trovano le collezioni di Arte Applicata e il Museo degli Strumenti Musicali. Nel seminterrato della Corte Ducale si trovano il Museo di Preistoria e Protostoria e il Museo Egizio.

All’esterno del castello potrai entrare gratuitamente tutti i giorni dalle 07:00 alle 19:30 mentre i musei sono aperti dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 16:30. Il biglietto è unico e costa 5.00€ intero e 3.00€ ridotto. Per maggiori informazioni ti lascio qui accanto il sito web del Castello Sforzesco: https://www.milanocastello.it/it/content/orari-e-biglietteria

PARCO SEMPIONE

Superato il Castello Sforzesco ti troverai di fronte a questa enorme area verde, il Parco Sempione. Qui potrai fare una piacevole passeggiata ed ammirare, oltre al Castello, il laghetto, l’Arco della Pace e altre bellissime strutture. Il Parco sempione sorge dove un tempo si trovava il parco ducale chiamato „Barcho“. Venne realizzato tra il 1888 e il 1894 secondo il progetto dell’architetto Emilio Alemagna che seguiva il modello romantico dei parchi all’inglese. Con i suoi 386.000 m2 è l’area verde più grande di Milano. Una passeggiata in questo parco sarà veramente ristoratrice e soprattutto ti mostrerà un pò di verde!

PIAZZA AFFARI

A questo punto dal Parco Sempione dovrai uscire dalla zona verde e tornare in “città” per dirigerti a Piazza Affari. Sicuramente avrai sentito nominare questa piazza molte volte al tg e sicuramente saprai che in questa piazza si trova il Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano. Oltre al suddetto palazzo ce n’è anche un altro, ovvero il Palazzo Ercole Turati, sede della Camera di Commercio di Milano. In epoca romana al posto di questi palazzi sorgeva un grande teatro che poteva ospitare fino a 9000 spettatori. Piazza Affari divenne come la vedi oggi nel Novecento quando la dittatura fascista decise di riorganizzare gli spazi e costruire i due palazzi. Inoltre nella piazza vedrai subito un opera molto strana, una grande mano con il dito medio alzato. Si tratta di L.O.V.E. di Maurizio Cattelan e rappresenta una specie di protesta contro i poteri forti e l’alta finanza. Visto che la piazza è stata riorganizzata dai fascisti, l’artista ha voluto rappresentare il saluto romano con tutte le dita tagliate ad eccezione del dito medio.

PALAZZO IMPERIALE DI MASSIMIANO

A poca distanza da Piazza degli Affari si trova un vero e proprio gioiello della storia antica di Milano. Sto parlando del Palazzo imperiale romano di Massimiano, edificio fatto costruire dall’imperatore quando Milano (Mediolanum) divenne capitale dell’Impero romano d’Occidente. Ci sarebbe tanto da dire su questo antico palazzo e da appassionato di storia e archeologia romana mi piacerebbe dirti tutto. Purtroppo mi dilungherei troppo ma ti posso garantire che vedere le rovine di questo grandissimo palazzo ti piacerà molto. Quello che vedrai sono tra le poche testimonianze materiali del periodo in cui Mediolanum è stata sede ufficiale dell’imperatore. Il palazzo non era un singolo edificio ma era formato da una serie di residenze e ambienti di rappresentanza legati alla corte. La sua grandezza era vastissima ed era compreso tra Porta Vercellina e Porta Ticinese.

CHIESA DI SAN MAURIZIO AL MONASTERO MAGGIORE

Dal Palazzo Imperiale di Massimiano prosegui a dritto e dirigiti verso la Chiesa di San Maurizio presso il Monastero Maggiore. A prima vista sembrerà una semplice chiesa ma il vero tesoro è custodito all’interno. La Chiesa è infatti completamente affrescata e comprende le opere di alcuni dei più grandi maestri della pittura lombarda del Cinquecento: Bernardino Luini, Simone Peterzano, maestro di Caravaggio, Antonio Campi, Bergognone, Lomazzo e Boltraffio, allievo di Leonardo da Vinci. Insomma rimarrai sicuramente meravigliato dai tanti colori e soprattutto dal fatto che non c’è uno spazio vuoto! Questo dettaglio l’ha fatta rinominare „la Cappella Sistina di Milano“ ed effettivamente quando sono entrato mi è sembrato davvero di essere nella Cappella Sistina. Inoltre questa chiesa è molto molto simile alla bellissima Chiesa di San Nicola a Valencia in Spagna, che vi invito di vedere.

L’ingresso alla chiesa è gratuito ed è possibile dal martedì alla domenica dalle 09:30 alle 19:30. Se vuoi partecipare ad una santa messa questa viene celebrata il sabato alle 18:30 oppure la domenica alle 08:30, 09:30, 11:00, 18:30.

SANTA MARIA DELLE GRAZIE

Ultima visita culturale della città è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie nel cui refettorio è conservato L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Oltre a questo all’interno della chiesa potrai ammirare le bellissime sette cappelle per lato decorate da importanti artisti come Tiziano. La visita del convento è molto bella perché credimi ti fa sentire tanto la sacralità del luogo e soprattutto potrai scoprire la sua storia e la ricostruzione dei vari locali avvenuta dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Per visitare Santa Maria delle Grazie è obbligatoria la prenotazione e visto l’importanza del posto ti consiglio di farla con mesi in anticipo. Il costo del biglietto intero è di 15.00€ mentre il ridotto 2.00€. Se vuoi partecipare ad una santa messa, questa viene celebrata dal martedì al sabato alle 08:00 ed alle 18:30, la domenica alle 08:00, 10:30, 12:00, 16:30, 18:00, 19:30. Per prenotare i biglietti ti lascio qui accanto il sito della chiesa: https://cenacolovinciano.org/visita/

COME ARRIVARE E DOVE PARCHEGGIARE A MILANO

Raggiungere Milano in auto è molto semplice da tutta Italia. Per arrivarci potrai prendere la A8 da Como e Varese, la A4 da Torino, la A7 da Genova oppure la A1 da Bologna. Come detto nell’introduzione la macchina è bene lasciarla lontano dal centro storico e muoversi tramite i mezzi di trasporto locali. I parcheggi più quotati sono quelli delle metropolitane o quelli più lontani come il Parcheggio Andrea Doria, il Parcheggio Stazione Milano Centrale e il Parcheggio Porta Nuova Garibaldi. Non ti consiglio assolutamente di arrivare fino al centro città in auto perché oltre al traffico, le soste costano 1.20€ l’ora e a volte anche 3.00€ l’ora. Per quanto riguarda le aree sosta camper ti lascio qui accanto un sito web valido con alcune proposte: https://www.camperweb.it/aree_attrezzate/sosta_camper/Lombardia/milano.htm

CONDIVIDI IL MIO ARTICOLO SU:

Condividi su facebook
Facebook
Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
No Comments

Post A Comment