Un giorno a Ferrara, una passeggiata nel medioevo

Un giorno a Ferrara, una passeggiata nel medioevo

Dopo averti fatto conoscere la provincia di Ferrara è venuto il momento di portarti a Ferrara, insieme a Sara di cappellacciamerenda (qui trovi il suo blog) che si è curata di questa bellissima introduzione. Ferrara è quella città che sa stupirti appena senti il profumo del pane sfornato alla mattina. Mi sono sempre sentita fortunata a vivere in una città a misura d’uomo, dove poter fare una passeggiata in tranquillità, cercando ovviamente di scansare le bicilette che sfrecciano pure contromano, ma tralasciando quelle, la sensazione è di camminare nel Medioevo. Che sia una passeggiata in Via delle Volte o nel ghetto ebraico, che sia una corsa sulle mura o una visita al Castello Estense, a Ferrara si respira la storia del suo antico passato ed è qualcosa che continua ad affascinarmi sempre, tutte le volte che passo per il centro per una commissione.

Parlando da ferrarese doc, una giornata a Ferrara non è abbastanza per assaporarsi lo spirito di questa città e non è abbastanza nemmeno per gustarsi tutte le prelibatezze locali, ma è la durata che il turista solitamente concede alla mia città, è la classica città da gita domenicale! Il mio consiglio quindi è di perdersi per le sue vie storiche, sognare nelle sue gallerie d’arte, concedersi un bel piatto di cappellacci in una delle tante trattorie del centro storico e osservarla dall’alto della torre del Castello, magari al tramonto, per salutarla prima di andare.

NB: il seguente itinerario l’ho creato per farti vedere tutte le bellezze di Ferrara partendo dalla stazione centrale e muovendoti a piedi. Se arrivi con la tua automobile in fondo all’articolo troverai una lista di validi parcheggi dove poter parcheggiare il tuo mezzo. Considera anche che nel caso in cui arriverai a Ferrara in auto, dovrai gestirti le visite in base a dove hai lasciato la macchina.

NON HAI LETTO ANCORA L’ARTICOLO SULLA PROVINCIA DI  FERRARA ??

COSA VEDERE A FERRARA, ELENCO COMPLETO DELLE ATTRAZIONI

LE MURA DI FERRARA

La prima cosa che ti consiglio di fare appena arrivato a Ferrara è una piccola passeggiata lungo le sue mura. Le mura sono veramente lunghissime e normale che sia circondano tutta la città. Per questo motivo la passeggiata che ti propongo è un assaggino di quella lunga. Il mio consiglio, come da mappa itinerario, è quello di percorrere le mura del sud vicino al Canale di Burana. Bastioni, torrette, cannoniere, porte e passaggi si susseguono a testimonianza delle diverse tecniche difensive sviluppate nel corso dei secoli. Immersi nel verde di alberi e prati, le mura costituiscono oggi un immenso giardino, luogo di sosta e di incontro per gli abitanti della città.

VIA DELLE VOLTE

Finita la piccola passeggiata lungo le mura è il momento di continuare il viaggio indietro nel tempo a Ferrara. Dal Baluardo di San Lorenzo prendi via Spronello e dirigiti verso la bellissima e famosissima via delle Volte. Questa è una delle strade principali della città ed una delle più fotografate di tutta Ferrara. Ne ho viste tante di viuzze nel corso delle mie scampagnate ma ti assicuro che questa le batte tutte. Via delle Volte un tempo era il crocevia commerciale della città e qui vivevano i mercanti con i loro magazzini. I grandi archi e passaggi sospesi che compongono questo viale sono stati utilizzati dai mercanti per raggiungere rapidamente i loro magazzini sul fiume senza passare attraverso le strade principali. Insomma una grande via che ti farà tuffare indietro nel Medioevo.

BASILICA DI SANTA MARIA IN VADO

Percorsa la bellissima via delle Volte è venuto il momento di incamminarti verso la prima visita di giornata, una bellissima basilica. Si tratta della Basilica di Santa Maria in Vado, una chiesa di origini antichissime e legata ad una leggenda religiosa. Si narra infatti che nella domenica di Pasqua del 1171, mentre veniva celebrata l’Eucarestia, improvvisamente dall’ostia fu visto sprizzare una goccia di sangue. Questa raggiunse e macchiò la volta della chiesetta che successivamente divenne luogo di pellegrinaggio è un Sacro Santuario.

Come in tante chiese non devi soffermarti all’esterno perché anche se risulta molto molto semplice posso garantirti che tutta la bellezza è conservata all’interno della Basilica. Appena entrerai noterai subito il bellissimo soffitto tutto affrescato da Carlo Bodoni e i tanti dipinti nelle navate laterali. La cosa più bella però è il Santuario del Preziosissimo Sangue che con il suo Tempietto del miracolo eucaristico ti rapirà completamente. Questa zona è così bella che non so come descrivertela. Ti lascio quindi la sorpresa direttamente quando andrai!

La visita della Basilica è gratuita e potrai entrare dal lunedì al sabato dalle 08:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00. Nei giorni festivi e la domenica l’ingresso è consentito dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 20:00. Se vuoi partecipare ad una Santa Messa, questa viene celebrata dal lunedì al sabato alle 18:00 e la domenica alle 11:00, alle 18:00 e alle 19:15.

PALAZZO SCHIFANOIA

La prossima visita a Ferrara è il Palazzo Schifanoia, che si trova a poca distanza dalla Basilica di Santa Maria in Vado. E‘ l’unico edificio presente in città che era destinato alla rappresentanza e allo svago ai tempi degli Este. Il nome può essere fuorviante ma in realtà ha un significato ben logico. Schifanoia significa „Schifar“ la noia ovvero cercare di abbattere/schivare la noia della vita politica quotidiana. All’interno di questo Palazzo potrai ammirare cicli di bellissimi affreschi tutti situati nella Sala dei Mesi. È il più grande ciclo rinascimentale di affreschi pagani in cui si celebra il buon governo del duca attraverso la mitologia e l’astrologia. Posso garantirti che nel momento in cui sono entrato dentro e ho visto gli affreschi non credevo ai miei occhi.

Un ciclo di affreschi del genere lo avevo visto all’interno di un edificio religioso ma mai all’interno di un palazzo civile. Purtroppo il terremoto del 2012 ha danneggiato molto il palazzo e sono rimaste aperte al pubblico solo due sale. L’altra sala visitabile, la Sala delle Virtù, è qualcosa di unico. Coni l suo soffitto a cassettoni dorato e dipinto potrai vedere tutto lo sfarzo di quel periodo. Insomma vale la pena visitare il Palazzo Schifanoia!

La visita al palazzo è a pagamento e il biglietto costa 8.00€ intero o 6.00€ ridotto e ti consiglio di prenotare i biglietti. Entrare sarà possibile dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 19:00 mentre il sabato e la domenica il palazzo è chiuso.

GHETTO EBRAICO

Prima di andare a visitare la bellissima Cattedrale è assolutamente d’obbligo passare e fare una camminata per il Ghetto ebraico di Ferrara. La presenza degli ebrei in città è documentata da secoli prima dell’istituzione del ghetto. Le principali vie sono: via Mazzini con i suoi negozi antichi; via Vignatagliata con i suoi antichi edifici trecenteschi; via Vittoria, via Torcicoda, vicolo Vignatagliata con tanti edifici cinquecenteschi o posteriori. In tutte queste vie potrai vedere e conoscere la storia di questo povero popolo tramite lapidi memoriali e il Museo ebraico. Insomma posso garantirti che questo è il ghetto più originale nelle caratteristiche in tutta Italia.

CATTEDRALE DI FERRARA

Una volta che hai passeggiato all’interno del ghetto ebraico è venuto il momento di andare verso il più importante ed imponente edificio religioso della città, la Cattedrale di San Giorgio. Rimarrai subito colpito dalla differenza tra questa e tutte le altre cattedrali, perché? Perché il Duomo di Ferrara è costruito interamente in marmo bianco e soprattutto ha una parte superiore unica in tutta Italia: una loggia sopra la quale si sviluppa il tema del Giudizio Universale. Che dire poi dell’interno… stupendo! E‘ diviso in tre navate decorate secondo lo stile barocco e presenta numerose opere di valore. Esempi sono la tomba di Papa Urbano III, il quadro „Martirio di San Lorenzo „ del Guercino e soprattutto il bellissimo Giudizio Universale sopra il coro. Quest’ultimo ti affascinerà davvero tanto e pensa che l’affresco è ispirato a quello di Michelangelo nella Cappella Sistina. Insomma possiamo dire che la Cattedrale di Ferrara è davvero stupenda sia dentro che fuori.

Se vuoi visitare la Cattedrale l’ingresso è gratuito. Per quanto riguarda gli orari di visita potrai entrare dal lunedì al sabato dalle 07:30 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:30. La domenica invece l’ingresso è consentito dalle 07:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30. Per informazioni su aperture ti consiglio prima di visitare il seguente sito: https://www.ferraraterraeacqua.it/it/ferrara/scopri-il-territorio/arte-e-cultura/chiese-pievi-battisteri/cattedrale

PIAZZA DEL MUNICIPIO

Davanti alla Cattedrale di Ferrara si trova un altra importante piazza della città: Piazza del Municipio. Un tempo questa piazza era il cortile del Palazzo Municipale e difatti questa particolarità la potrai notare anche dalla sue entrate. Potrai accedere infatti da tre lati diversi e tutti e tre sono costituiti da portici adornati con colonne, come se fossero porte private (Volto del Cavallo; Volto del Cavalletto; Volto della Colombina). Piazza del Municipio come ho detto è dominata dal Palazzo Municipale ma è molto famosa per il suo imponente scalone di marmo bianco, lo Scalone d’Onore. E credimi a sol vederlo si percepisce veramente la sua importanza e bellezza!

Se vuoi entrare nel Palazzo Municipale (Palazzo Ducale Estense) sappi che alcune sale sono visitabili solo quando non utilizzate per incontri istituzionali e iniziative pubbliche. Per quanto riguarda la visita del Camerino delle Duchesse potrai entrare il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 09:00 alle 13:00 mentre il martedì e il giovedì dalle 09:00 alle 18:00. Il sabato e la domenica il palazzo è chiuso al pubblico.

CASTELLO ESTENSE

Superata piazza del municipio a questo punto non ti resta altro che visitare l’immagine di Ferrara, la foto cartolina che tutti conoscono: il Castello Estense. Nel corso dei secoli il Castello Estense ha svolto ruoli diversi partendo da essere sede delle milizie estensi. All’interno infatti c’era tutto ciò che serviva al piccolo esercito che ospitava, ovvero: stalle, armerie, magazzini, botteghe ecc.. Successivamente e gradualmente il castello divenne una residenza nobile dove ebbe luogo la vita della corte estense. Una visita al Castello ti permette di scoprire gli appartamenti, le cucine, le prigioni, il giardino, la cappella e molto altro. Insomma ti posso garantire che nel Castello Estense di Ferrara farai un vero e proprio viaggio nella vita quotidiana di una delle famiglie più potenti d’Europa. Molto particolare la visita dei sotterranei con le prigioni. Passare dentro quelle piccole porte ed entrare nelle celle e vedere i disegni fatti dai prigionieri ti farà sentire quasi come loro.

La visita al Castello Estense è a pagamento e costa 10.00€ per il biglietto intero e 8.00€ per quello ridotto. La salita in cima alla Torre dei Leoni ha un supplemento di 2.00€ ma ti consiglio in assoluto di pagarlo perché da lassù la vista su Ferrara è stupenda (foto copertina). Potrai entrare dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00. Il sabato e la domenica il castello è chiuso al pubblico.

CORSO ERCOLE I D'ESTE

Visitato il Castello Estense a questo punto prendi la grandissima strada che si trova davanti all’edificio, ovvero Corso Ercole I d’Este. Questa è sicuramente la via più importante di tutta Ferrara perché, oltre a portare dal centro città fino alle mura, al suo interno si affacciano importantissimi palazzi rinascimentali. Esempi sono il Palazzo della Borsa, il Palazzo della Camera di Commercio, il Palazzo Gulinelli, il Palazzo dei Diamanti ecc… Pensa che questa bellissima via valse a Ferrara il titolo di prima città moderna d’Europa con conseguente inserimento tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO.

PALAZZO DEI DIAMANTI

Alla fine di Corso Ercole I d’Este troverai il famoso e bellissimo Palazzo dei Diamanti. Questa struttura è composta da oltre 8500 blocchi di marmo bianco striati di rosa per creare insolite prospettive di luce ed effetti. E‘ sempre stata una cosa che mi ha affascinato fin dalle superiori e vederlo di persona con i miei occhi mi ha impressionato davvero tanto. Inoltre mi ha fatto pensare come l’ingegno dell’uomo può arrivare a livelli altissimi e sicuramente inarrivabili al giorno d’oggi, anche con le tecnologie che abbiamo. All’interno del Palazzo dei Diamanti è possibile visitare importanti mostre temporanee e/o la Pinacoteca Nazionale di Ferrara. Io mi sono limitato solo ad entrare nel patio interno senza visitare né la visita, né la pinacoteca. Anche perché altrimenti avresti poco tempo per altro o ti servirebbe più di una giornata a Ferrara!

Per visitare la pinacoteca il biglietto costa 6.00€ e gli orari di ingresso sono dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 17:30. Il sabato e la domenica il museo è chiuso al pubblico. Per quanto riguarda le mostre temporanee ti invito a visitare il sito per vedere gli orari e soprattutto quale mostra è presente https://www.palazzodiamanti.it/1/home

PALAZZO STROZZI-BEVILACQUA

Dal Palazzo dei Diamanti prendi Corso Porta Mare per arrivare al Palazzo Strozzi-Bevilacqua. Venne costruito tra il 1494 e il 1499 per disposizione dei fratelli Strozzi. Successivamente il palazzo divenne proprietà dei marchesi Bevilacqua che lo lasciarono all’incuria e al degrado. Questo grandissimo edificio è molto sottovalutato e posso garantirti che difficilmente lo vedi fotografato nei social o da altre parti. Il Palazzo è veramente monumentale e lo potrai notare subito dall’esterno con il suo lungo e alto portico sorretto da decine di colonne. La sua bellezza è il motivo per cui l’ho voluto inserire nell’itinerario a Ferrara.

PIAZZA ARIOSTEA

Proprio alle spalle del Palazzo Strozzi-Bevilacqua si trova questa bellissima e grandissima piazza. Piazza Ariostea è una delle piazze più importanti di Ferrara e anticamente era conosciuta come Piazza Nuova. La sua forma è molto molto particolare perché è rettangolare con un particolare anello ribassato al centro che veniva usato per la corsa del Palio. A prima vista infatti ti posso dire che ti ricorderà subito il bellissimo e grandissimo Circo Massimo di Roma. Noterai subito che al centro della piazza si erge una bellissima colonna con sopra una statua dedicata a Ludovico Ariosto.

COME ARRIVARE E DOVE PARCHEGGIARE A FERRARA

Ferrara è raggiungibile in auto prendendo l’autostrada A13 Bologna-Padova. Quindi se arrivi da nord o da sud dovrai sempre prendere prima l’autostrada A1 e uscire al casello Bologna Arcoveggio e poi imboccare la A13. A questo punto dovrai proseguire fino all’uscita Ferrara Nord e proseguire per Via Modena e poi Viale Po, C.so Porta Po e Corso della Giovecca per raggiungere il centro. Per quanto riguarda dove parcheggiare a Ferrara, ti lascio qui sotto una serie di parcheggi utili.

1) Parcheggio Centro storico via Darsena: aperto 24 ore su 24 e valido anche per i camper (non superiori di 3 metri di altezza). Il costo è di 0.80€ all’ora per un massimale di 3.20€ giornaliero.
2) Parcheggio San Guglielmo via Palestro: aperto 24 ore su 24 al costo di 1.20€ all’ora.
3) Parcheggio Diamanti: aperto 24 ore su 24 al costo di 0.50€ all’ora con un massimale di 2.00€ al giorno.
4) Parcheggio ex Mof: aperto 24 ore su 24 e gratuito. E‘ un parcheggio che possiede posti anche per camper.
5) Parcheggio via del Lavoro: aperto 24 ore su 24 e gratuito. Si trova dietro la stazione FS.
6) Parcheggio San Lorenzo: aperto 24 ore su 24 al costo di 1.00€ per la prima ora e 1.60€ ogni ora successiva alla prima.

CONDIVIDI IL MIO ARTICOLO SU:

Condividi su facebook
Facebook
Gabriele Orbetti
italiaignota@gmail.com
No Comments

Post A Comment